21/22 giugno 2013 – bivacco Pedrinelli e pizzo Zerna

  • Punto di partenza e di arrivo: Carona (BG), tornante per Pagliari (1250m)
  • Segnavia: 209, 208 & 207
  • Dislivello complessivo in salita: 1100m al bivacco più 200m alla cima; 350m al rientro ad anello
  • Distanza percorsa: 18.6km
  • Tempo impiegato: 3:00 al bivacco più 0:30 alla vetta
  • Punti di appoggio: Bivacco Pedrinelli (sempre aperto)
  • Materiale consigliato: normale da escursionismo
  • Difficoltà: E (sentiero)

Bivacco Pedrinelli: traccia GPS

Bellissima escursione nell’alta Val Brembana che permette di far osservare lungo il cammino numerosi elementi naturalistici, botanico/geologici, e storici. L’escursione è organizzata in due giornate, così da permettere in tutta calma la salita al pizzo Zerna, l’esperienza del bivacco autogestito ed il rientro per altro sentiero.

BivPedrinelliPagliariCon partenza poco oltre Carona, a quota 1250m, ci si immerge fin da subito nel Parco delle Orobie Bergamasche, attraversando l’antico alpeggio della bella frazione di Pagliari, piccolo borgo di pietra che merita una parola, quale ultimo avanposto di contrabbandieri tra Val Brembana e Valtellina. Dopo l’apertura, verso la fine del ‘500, della Via Priula e della dogana veneta di Ca’ San Marco presso l’attuale passo (…ecco il nome a richiamare la Serenissima), i contrabbandieri diretti in Valtellina e nei Grigioni svizzeri, per praticare i loro traffici di piccolo cabotaggio, si vedevano costretti a scegliere proprio queste valli secondarie. Lungo queste vie di traffici notturni, Pagliari è stata per secoli la “sentinella” dei viandanti, l’ultimo bivacco prima dello strappo finale sui tracciati transorobici. Anche noi ne ripercorriamo le orme, arrivando fino al passo del Publino, che collega la Val Sambuzza con la Valle del Livrio.

Le creste confinali tempestate di resti di baracche di pietra ci ricordano un’altro pezzo di storia, più recente: la linea Cadorna e la Grande Guerra. E il bivacco Pedrinelli risorge, come fenice, dalle ceneri di quelle baracche: le stesse pietre che ci ospitano stanotte, diedero rifugio ai nostri soldati alpini durante il ’15/’18. La mulattiera militare che sale verso il passo e che rende agevole il nostro cammino, ne è un’ulteriore segno tangibile. Ma fino a quando? …prossimi all’arrivo ci imbattiamo, infatti, nei resti di una slavina, che di recente, viste le abbondanti nevicate dell’inverno appena trascorso, ha cancellato buona parte del tratto finale. Come non dimenticare?

BivPedrinelliValSambuzzaLasciando per un momento da parte la storia, arriviamo al bivacco con ancora negli occhi primule irsute, genziane ed anemoni, visti presso lo splendido lago della Val Sambuzza. La stagione è buona: è pieno di fiori. Anche un camoscio ci ha salutato con il suo inconfodibile fischio. Una sorpresa negativa, lo stato in cui troviamo il bivacco: senza fornelletto e accessori di prima necessità… Farsi il the caldo sarà davvero un impresa: e lo è stato, ma con quale soddisfazione!

Pochi metri sopra il bivacco il Passo del Publino: da qui verso nord è ben visibile la Valle del Livrio ed il suo sbocco presso Caiolo, nei pressi di Sondrio. Il passo è anche il punto di partenza per l’ascensione alla facile cima del pizzo Zerna, che dà un’ampia veduta sulle cime più alte delle alpi orobie, tutte intorno e, più a nord, delle retiche, con Disgrazia e Bernina.

Il giorno successivo ritorniamo sui nostri passi fino ad incontrare il bivio con il segnavia 208 che dapprima ci porta sul versante opposto della Val Sambuzza ed in seguito, con strappo deciso e costante, ci fa guadagnare circa 300m fino a farci superare il dosso che ci separa dalla Val Carisole, nota per ospitare gli impianti sciistici di Carona. Da qui si scende verso l’auto, chiudendo l’anello.

Bivacco Pedrinelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...